domenica 29 maggio 2016

O.Wilde



Io Sole



Cosi' la vidi passare
in veste bianca
proprio come una sposa
La guardai e mi sorrise
ne fui emozionato,ammaliato
rapito da tale  bellezza,grazia,leggiadria
Dal primo passo ad ora
si conduceva verso l'altare
per il nuovo cammino
fuori dall 'oscurita'
Pareva una luna di giorno
e cercando di sorriderle
Io Sole
speravo notasse
quei raggi di puro splendore,calore
che avvolgevano il fatidico giorno
E nel silenzio della mia unica lacrima
mi convincevo nel mio silenzio
di quel triste e lungo addio..


                                                                D.Caviglia



Amore



Vedere i tuoi occhi 
con lacrime dense
sentire il mio cuore
che batte e ribatte
con gioia e dolore
sento il tuo cuore
e ascolto la notte
e' il silenzio piu' lungo
e al risveglio ti vedo 
ed il giorno si accende
e ancora il mio Amore,,


                                       
                                       


Ancora una volta
lontano ti vedo
ancora una volta nell'anima triste
cerco la mano
che forza mi da'
un bacio uno sguardo
e dentro l'amore
di nuovo mi trovo
e dentro l'amore
di nuovo mi perdo

                                                   D.Caviglia

Fiore


da Marcella

Umano fiore
attendi 
come un bocciolo di rosa
la tenue luce del mattino
apri i tuoi petali al mondo
regali il tuo profumo
a chi
con dolci parole
o lame taglienti
vuol coglierti
Ti concedi
a calde carezze
teneri baci
brividi sulla pelle
Sfiorando l'ipocrisia 
di chi non sa amare
versi 
lacrime ardenti
per un perduto amore
Torni bocciolo di rosa
a chiudere i tuoi petali al mondo
e ancora
attendi
la tenue luce del mattino


                                                      D.Caviglia

Profumo di rose



Rosso e' il vostro colore
dolce
quasi d'amore e'il vostro profumo
Ogni petalo curato
come fosse velluto
Rimanete nell'aria come musica celestiale
Ora vi sento
vi sfioro con le mani 
che s'innamorano di voi
Rosso il colore che avete
dolce
quasi d'amore e' il vostro profumo
Respiro e chiudo gli occhi
quasi ubriaco della vostra bellezza
E anche se spine mi date
siedo e vi adoro ancora
per tutto un giorno
per tutta una notte
dolce
quasi d'amore e' il vostro profumo
Profumo di rose 
profumo di te.


                                                            D.Caviglia


sabato 28 maggio 2016

I suoi colori

Era il suo corpo che guardavo
dentro quella cornice dorata
sembrava come morente
il suo braccio teso verso l'alto
come se chiedesse aiuto al cielo
Quasi morente abbandonato a se stesso
come stesse dormendo
Sentivo quasi il suo lamento
il suo dolore,il suo chiedere aiuto
Rimasi immobile a guardare, a contemplare
come se niente potessi fare
tesi anch'io il mio braccio
verso il cielo
come volessi afferrarlo
era d'aiuto
Ma irraggiungibile rimasi fermo
ancora a guardare i suoi colori
accorgendomi con forte emozione
di come fossero veri 
di come fossero vivi
di come fossero miei,
i suoi Colori..


                                                                     D.Caviglia


Goccia


a Marcella

Sono le gocce che cadono ,prima piano, poi forte
Mi sorprendono l'anima
arrivano in picchiata veloci
non si fermano,
Sentirle e' di gioia e' di speranza e' d'amore
Mi perdo a guardarle, a pensarle,
come fossi io una di loro..
e nel grigio di questo cielo 
mi lascio cadere prima piano, poi forte
Arrivando fino a te 
che sei ancora li' 
goccia come me..
                                                                                       D.Caviglia